Ritrovare Gianfranco Frattini Rediscovered

14,00

Il libro Ritrovare Gianfranco Frattini Rediscovered di Marco Romanelli e pubblicato da Fam Publishing nel 2018 racconta la storia e le opere dell’architetto e designer italiano.

COD: 9788897506232 Categoria:
 

Descrizione

“Ritrovare Gianfranco Frattini Rediscovered”

Il libro Ritrovare Gianfranco Frattini Rediscovered di Marco Romanelli e pubblicato da Fam Publishing nel 2018 racconta la storia e le opere dell’architetto e designer italiano.

Dal 1948 al 1968 l’Italia, uscita sconfitta dal secondo conflitto mondiale, conosce un processo di crescita inaspettato e probabilmente irripetibile. Proprio in quel periodo nasce, a opera di un gruppo di giovani progettisti legati a Gio Ponti, il design italiano. Tra questi un ruolo fondamentale è ricoperto da Gianfranco Frattini. Frattini nasce il 15 maggio 1926, nel 1953 si laurea in Architettura, ma già lavora nello studio di Gio Ponti. Nel 1954 inizia a collaborare con Cesare Cassina, che rimarrà per lui un importante riferimento. Nel 1956 apre il suo studio, inizialmente con Franco Bettonica, a Milano in via Lanzone. Numerose le aziende con cui collabora: tra esse Acerbis, Arteluce, Artemide, Bernini, Cassina, Fantoni, Gabbianelli, Knoll, Progetti, Vittorio Bonacina. Fondamentali saranno i rapporti con l’ebanista Pierluigi Ghianda e con l’azienda brianzola Bernini, rapporti che raccontano la passione di un lavoro vissuto vicino agli esecutori. Il legno è infatti per Frattini il materiale prediletto. Due sono gli obbiettivi del suo progettare: il primo è creare un parco di oggetti adatto a una classe sociale che si è rinnovata e non vuole più vivere nel panorama abitativo del passato; il secondo è quello di impostare una nuova visione degli interni che realmente riassuma in sé il furniture design.

Ecco che, dai suoi bellissimi disegni, nascono da un lato scrivanie, credenze, panche, librerie, in palissandro, in teak o in noce nazionale, i profili sottolineati da sapienti ribattiture e le ante sovente sostituite da complessi meccanismi “a schiena d’asino”, dall’altro lato nascono interni privati, segnati da un’incredibile continuità di concezione che arriva a coinvolgere persino i soffitti, e locali pubblici come lo “Stork Club” e il ristorante “St.Andrews” che, agli inizi degli anni ‘60, segnano i riti sociali della città di Milano.

Gianfranco Frattini muore a Milano il 6 aprile 2004. Suoi pezzi quali lo scrittoio “530” per Bernini, il tavolino “Kioto” per Ghianda, la lampada con frange “597” per Arteluce, la poltrona “849” per Cassina e il “Boalum” di Artemide sono oggi esposti nei maggiori musei di design del mondo. La mostra “Ritrovare Gianfranco Frattini” è la prima esposizione monografica al mondo dedicata a Gianfranco Frattini dopo la sua scomparsa.

Brand

FAM Publishing

È il brand che identifica le pubblicazioni "generaliste" che toccano un pubblico vario ed interessato a contenuti di diversa natura. I titoli saranno distribuiti nelle librerie e nei luoghi di maggior interesse in funzione del contenuto del volume.

Informazioni aggiuntive

Peso1 kg